Moldova, il vino come ambasciatore