La mia Nuova Zelanda

Che dire, la Nuova Zelanda mi resterà nel cuore per sempre! Perché? È un paese capace di accoglierti e di farti sentire a casa ma anche in grado di stupirti con un’incredibile varietà di luoghi magici!

Ho passeggiato su una molteplicità di spiagge una più particolare dell’altra: selvagge e infinite come la 90 Miles Beach, scure e misteriose come la vulcanica Waitekere Beach, pittoresche come la spiaggia di Paihia o direi primordiali come quelle che ricamano le insenatura della Riserva Abel Tasman.

Ma non ci sono solo spiagge! La voglia di scoprire luoghi sacri mi ha condotta all’incontro del Mare della Tasmania con l’Oceano Pacifico, punto in cui le anime maori salpano per l’aldilà, e pensate a soli pochi chilometri di distanza ho trovato dove surfare su onde di sabbia in vere e proprie dune!

Mi sono imbattuta anche nelle principali metropoli come Auckland, Wellington e Christchurch ma vi avviso, non aspettatevi di essere travolti da migliaia di persone, anzi! Durante gli spostamenti poi tra una città e l’altra, distanti anche centinaia di chilometri, mi stupiva non incontrare anima viva, o meglio, mi correggo, mi stupiva incontrare solo pecore! E mucche! Pazzesco come sia basso il livello di densità di popolazione!

Inoltre da amante del celebre racconto Il Signore degli Anelli non potevo certo perdermi i luoghi della saga, quindi tappa obbligata al Monte Fato uno dei molti vulcani ancora attivi del paese, passeggiata e ascesa in funivia a Mordor ma soprattutto visita guidata a Hobbiton con birra al Green Dragon compresa!

Ma il vero carico da cento di emozione è arrivato quando ho nuotato in pieno oceano con i delfini! Avete idea di cosa significhi sentire l’euforia che sale di secondo in secondo man a mano che ti allacci la muta, sali sul gommone, raggiungi l’oceano aperto, avvisti i primi delfini, scendi in acqua, attendi e poi… poi li vedi arrivare, circondarti, danzarti intorno con l’allegria e la voglia di festa che solo loro sanno esprimere? Ecco se non ne avete idea allora dovete andare subito in Nuova Zelanda!

Per concludere aggiungo che questa terra meravigliosa non è stata solo capace di farmi divertire e regalarmi immense emozioni, ha anche saputo insegnarmi l’arte del rispetto in tutte le sue forme: verso la popolazione e la sua cultura, verso l’ambiente e verso gli animali, perché la natura è un sistema millenario e fragile allo stesso tempo. TIAKI: PROTECT, PRESERVE AND TAKE CARE of New Zeeland è la parola maori che è diventata simbolo di una vera campagna di sensibilizzazione, capace di spingere a voler ancora più bene a questo specialissimo paese, che saprà ricompensarti di esperienze uniche.



#nuovazelanda #jolly